Contatti

0321-3733666 Segreteria

0321-3733667 Area ostetrica

0321-3733669 Area ostetrica

0321-3733661 Area ginecologica

0321-3733660 Area ginecologica

0321-3732101 Pronto Soccorso ginecologico-ostetrico

0321-3733666 Area ostetrica

0321-3733661 Area ginecologica

ostgin.dir@maggioreosp.novara.it

ginecologia.segre@maggioreosp.novara.it

ostetricia.segre@maggioreosp.novara.it

Novara, corso Mazzini 18 - Padiglione E - secondo piano (degenza) – piano seminterrato (ambulatorio)

Staff

Foto del personale non disponibile

Direttore dipartimento interaziendale strutturale materno infantile con ASL VC - Direttore Struttura complessa

Prof. Valentino Remorgida

Foto del personale non disponibile

Paola Amoruso

Foto del personale non disponibile

Andrea Blanda

Foto del personale non disponibile

Lucio Fabio Calleri

Foto del personale non disponibile

Alberto Catinella

Foto del personale non disponibile

Andrea Capuano

Foto del personale non disponibile

Elisabetta Fortina

Foto del personale non disponibile

Michele Giana

Foto del personale non disponibile

Susanna Ingrao

Foto del personale non disponibile

Daniela Longo

Foto del personale non disponibile

Alessandro Masino

Foto del personale non disponibile

Ameli Paglia

Foto del personale non disponibile

Raffaella Ribaldone

Foto del personale non disponibile

Daniela Surico

Foto del personale non disponibile

Elisabetta Tarrano

Foto del personale non disponibile

Alessandro Vigone

Foto del personale non disponibile

Elena Vercellotti

Strutture semplici
Responsabile struttura semplice “Fisiopatologia della riproduzione umana”

Foto del personale non disponibile

Alberto De Pedrini

Il ricovero urgente è diretto presso il pronto soccorso e l’ accettazione ostetrico-ginecologica o per trasferimento da altri ospedali previo contatto con il medico di reparto o la capo sala. L’ accettazione è svolta dal personale del reparto in qualsiasi orario.

Sono garantiti il ricovero e l’intervento urgente per l’espletamento del parto e per le situazioni di emergenza in Ostetricia e Ginecologia. Il ricovero ordinario e programmato può essere proposto da medico ospedaliero, medico di famiglia, medico di guardia medica territoriale, medico specialista territoriale, qualsiasi medico libero professionista. La prenotazione del ricovero ginecologico avviene direttamente presso il reparto previa visita ambulatoriale ed inserimento nella lista di attesa del reparto.

Per ridurre il periodo della degenza gli accertamenti diagnostici pre-operatori sono generalmente effettuati in regime di day-hospital e le pazienti sono avvisate per chiamata diretta.

La Struttura complessa a Direzione Universitaria di Ginecologia ed Ostetricia dell’ Università del Piemonte Orientale A. Avogadro diretta dal Prof. Valentino Remorgida dal 2020, in accordo con i moderni trend di superspecializzazione sia nel settore di competenza ostetrica che ginecologica della specialità assistenziale alla donna è organizzata in due gruppi operativi distinti: la sezione o area ostetrica e la sezione o area ginecologica.

Le due aree gestiscono indipendentemente l’ attività clinica e coordinano i progetti di ricerca nei diversi ambiti di qualificazione.
La Clinica Ginecologica, negli anni, è diventata punto di riferimento per molteplici settori assistenziali dell’ ambito specialistico di afferenza, con personale medico ed operatore sanitario dedicato e adeguatamente formato nelle diverse discipline. La Clinica Ginecologica è quindi la garante dell’ assistenza specialistica mirata e della ricerca scientifica per la salute della donna in ambito oncologico, chirurgico, oncoplastico, uroginecologico, endoscopico, diagnostico prenatale, patologico ostetrico, per il parto umanizzato e la diagnosi e il trattamento della sterilità di coppia.
L’ adeguamento degli standard operativi nelle due aree ha individuato le necessità di strumentazione e mezzi specifici per assicurare le più innovative metodiche di assistenza al parto, tra cui il servizio di parto analgesia offerto 24 ore su 24 e trattamento chirurgico della patologia benigna e maligna.
L’ aumento dei casi oncologici e la necessità di assistenza a casi chirurgici sempre più complessi ha reso necessaria la condivisione dell’ atto operatorio in ambito interdisciplinare, pertanto la paziente che afferisce alla Clinica ha l’ opportunità di essere trattata da un’ equipe interdisciplinare ginecologica-chirurgica-urologica-oncoplastica. Insieme ai colleghi della Clinica Chirurgica ed Urologica i membri dell’ equipe della clinica ginecologica compartecipano al centro di Chirurgia endoscopica Sperimentale per il trattamento endoscopico dei casi complessi ginecologici quali l’ endometriosi e la patologia neoplastica pelvica.
Gli standard assistenziali pre e post operatori integrati e multidisciplinari grazie alla collaborazione con il servizio di psicologia clinica, nutrizione clinica, radioterapia ed oncologia medica per la paziente sottoposta a trattamento chirurgico complesso, garantisce l’ osservazione e il trattamento della salute femminile nel rispetto e nell’ integrità dell’ immagine e della psicologia femminile. Parto umanizzato, analgesia del parto, diagnostica perinatale, Laser, Argon-laser, elettrochirurgia, endoscopia, tension-free, miniinvasività, single access laparoscopy, modulazione della radicalità e citoriduzione sono solo alcuni dei termini usati quotidianamente nella pratica clinica per offrire le migliori tecnologie e strategie per la salvaguardia della salute femminile, nel rispetto della capacità procreativa della donna e del suo importante ruolo sociale.

 

AREA GINECOLOGICA


• CENTRO DI CHIRURGIA ONCOLOGICA AVANZATA PELVICA
• CHIRURGIA RICOSTRUTTIVA E CORRETTIVA DEL PAVIMENTO PELVICO (URO-GINECOLOGIA)
• CHIRURGIA ENDOSCOPICA (LAPAROSCOPIA, MINILAPAROSCOPIA)
• CENTRO DI LASER-CHIRURGIA DEL TRATTO GENITALE DISTALE
• CHIRURGIA MULTIDISCPLINARE DELL’ENDOMETRIOSI PROFONDA E DELLA RIPRODUZIONE UMANA
• CHIIRURGIA ROBOTICA

CHIRURGIA TRADIZIONALE
Si eseguono gli interventi in chirurgia laparotomica tradizionale e vaginale laparoscopica e mini-laparoscopica con tecniche innovative come la chirurgia vaginale senza punti di sutura, con l’uso di strumenti di sintesi vasale come il biclamp (tecnica importata dalla Francia introdotta dal Dr. E.Clavè), che abbiamo poi traslato anche in chirurgia a cielo aperto. Questo ci consente un maggior controllo del dolore post operatorio con dimissioni precoci.
Queste tecniche sono routinariamente utilizzate per il trattamento della patologia ginecologica benigna. Ad esempio le patologie del pavimento pelvico e che possono portare a sintomi invalidanti quali l’incontinenza urinaria vengono quotidianamente trattati con l’approccio vaginale. La laparoscopia è invece preferenzialmente utilizzata per l’eradicazione dell’endometriosi profonda, una patologia spesso misconosciuta con un profondo impatto sulla qualità di vita delle donne, spesso giovani, così come per il trattamento della patologia annessiale benigna. Le urgenze ginecologico- ostetriche come la gravidanza extrauterina complicata vengono anch’esse gestite per via laparoscopica.
La laparotomia tradizionale è invece riservata ai pochi casi di miomectomia o isterectomia con utero voluminoso.

CHIRURGIA ROBOTICA
La chirurgia laparoscopica ha indubbiamente rivoluzionato gli ultimi 15 anni, con grandi vantaggi in termini di riduzione del trauma chirurgico, minor degenza ospedaliera, minor dolore postoperatorio, migliore risultato estetico e più rapida ripresa lavorativa. L’avvento della chirurgia robotica permette di superare le difficoltà della laparoscopia standard riducendone la curva di apprendimento. Il braccio robotico traduce nella realtà quello che il chirurgo mininvasivo ha sempre sperato di poter realizzare: portare la mano all’interno dell’addome senza aprirlo. Il robot, riproducendo all’interno dell’addome esattamente gli stessi movimenti della mano del chirurgo, filtrandone il tremore, permette di operare i pazienti in maniera sempre più precisa mantenendo i vantaggi della chirurgia mini-invasiva e aggiungendo la visione 3D. L’approccio chirurgico robotizzato risulta indicato per molte patologie ginecologiche sia benigne (endometriosi) sia maligne dell’apparato genitale femminile (tumori dell’endometrio e in alcuni casi, anche dell’ovaio). I principali potenziali benefici per le pazienti attribuibili al Sistema Chirurgico Robotizzato includono: minor dolore post-operatorio, riduzione significativa della perdita ematica intraoperatoria, minor rischio di trasfusione di sangue, piccole cicatrici chirurgiche, breve degenza ospedaliera, rapida convalescenza e ritorno all’attività lavorativa, migliori risultati cosmetici e, in molti casi, migliori risultati di cura.
Oltre ad essere una valida e spesso vantaggiosa alternativa nel trattamento di molte patologie, rappresenta la tecnica chirurgica d’elezione nella gestione chirurgica delle pazienti obese.

CENTRO DI CHIRURGIA ENDOSCOPICA SPERIMENTALE
L’endoscopia ginecologica (isteroscopia e laparoscopia) é una disciplina chirurgica che utilizza strumenti ottici, progettati appositamente per facilitare la diagnosi delle patologie più frequenti nelle donne. É stata la grande rivoluzione degli ultimi tempi in ambito chirurgico che ha dato la possibilità di fare diagnosi e di curare nella maniera meno invasiva possibile per la paziente con ridotti tempi di degenza, rapidi tempi di recupero e migliori risultati estetici. La laparoscopia in particolare è una tecnica chirurgica mini-invasiva, finalizzata all’esplorazione diagnostica e al trattamento delle patologie pelviche femminili benigne e maligne. Nel nostro centro la laparoscopia e l’isteroscopia sono tecniche ormai assodate e usate routinariamente per l’attività chirurgica giornaliera. Sono in uso nel nostro Centro tecniche innovative quali la LESS che prevede l’esecuzione dell’intervento attraverso un unico accesso ombelicale. I nostri chirurghi inoltre operano con tecnica minilaparoscopica garantendo risultati funzionalmente efficaci con i vantaggi della minima invasività e di risultati cosmetici ottimali. Il nostro Centro è stato il primo al Mondo ad sperimentare I’NBI (narrow band imaging), in corso di isteroscopia, per la diagnosi precoce delle lesioni neoplastiche e paraneoplastiche dell’endometrio.
Il centro partecipa allo studio sperimentale ERAS cercando di garantire tempi di dimissione precoci e follow up per diagnosticare precocemente eventuali complicanze post dimissione.
Inoltre si occupa di ideare e di validare procedure innovative nell’ambito della chirurgia mini-invasiva quali la tecnica del linfonodo sentinella e la tecnologia firefly per identificare e asportare radicalmente endometrosi profonda e trattare l’istmocele post chirurgico.

CHIRURGIA UROGINECOLOGICA
L’equipe ginecologica della nostra Struttura è dedicata alla diagnosi e al trattamento di tutte le patologie del pavimento pelvico (incontinenza, prolassi del settore anteriore e posteriore, patologie perianali complesse, etc). La chirurgia correttiva e ricostruttiva del pavimento pelvico, o uroginecologia, si occupa delle problematiche urinarie connesse alle patologie del piano perineale e della statica pelvica, con particolare attenzione al percorso diagnostico terapeutico dell’incontinenza urinaria femminile e del prolasso degli organi pelvici. Grazie all’esperienza derivante dalla ricerca e dalla sperimentazione di nuove tecniche chirurgiche ricostruttive fasciali e protesiche del pavimento pelvico, a fronte della comparazione dei risultati della chirurgia protesica mini-invasiva e maggiore sia per la correzione del prolasso che dell’incontinenza urinaria, presso la nostra Struttura si eseguono i più moderni interventi di riparazione del pavimento pelvico sia con ricostruzioni fasciali che protesiche .

AREA OSTETRICA

PARTO UMANIZZATO
Nell’ambito del “parto umanizzato” il nostro Centro ha sviluppato negli anni l’attenzione a tale attività grazie alla sensibilità delle Ostetriche e dello staff medico altamente qualificato che si è particolarmente dedicato all’ostetricia.
La struttura permette alla partoriente di trovarsi in un ambiente confortevole in compagnia della persona che preferisce tenere al suo fianco durante il travaglio ed il parto. L’ostetrica è al suo fianco con attenzione, pazienza e dedizione e l’accompagnerà nell’evento più bello della sua vita. Sono a disposizione quattro sale parto utilizzate per il travaglio, il parto ed il primo puerperio poste all’interno dell’area adibita.
Anche il controllo del benessere materno è al centro dell’attenzione: non vengono più praticati né clisteri evacuativi, né tricotomia, né episiotomia se non su indicazione; è incentivata l’introduzione di cibi facilmente digeribili che permettano alla gravida di sostenersi durante le ore del travaglio. Alla paziente viene lasciata la massima libertà sulla scelta della posizione da assumere durante il travaglio ed il parto, in considerazione di come viene meglio avvertito il premito.
La nascita avviene gradualmente, per permettere al feto di adattarsi al canale del parto evitando alla partoriente lacerazioni più o meno estese. Alla nascita il bambino viene posto sul grembo materno e subito attaccato al seno per favorire il distacco della placenta e l’inizio dell’allattamento. Il neonato viene quindi affidato alle cure delle ostetriche che lo sottoporranno ai controlli e alla vestizione a cui potrà assistere il padre del nascituro affidandolo poi alla madre che lo terrà con sé per tutta la durata della degenza.
All’interno dell’area nascita sono state create delle sottoaree funzionali: triage ostetrico-ginecologico, area patologia della gravidanza, sale travaglio-parto e area puerperio.

GESTIONE SANGUE CORDONALE
Nella nostra struttura di sala parto il personale è addestrato per la raccolta del sangue cordonale, per cui attualmente è possibile la conservazione autologa delle cellule staminali in forma privata presso biobanche accreditate.

PARTO IN ANALGESIA
Presso l’Area Omogenea di Ostetricia dell’Ospedale Maggiore della Carità di Novara è stato attivato nel 2008 il servizio di guardia attiva anestesiologica ostetrica 24 ore su 24.
L’attività è svolta dal personale afferente presso la SCDU Anestesia, Terapia Intensiva e Rianimazione diretta dal prof. F. Della Corte ed è coordinata dalla dottoressa R.  Buscaglia.
Il servizio garantisce un anestesista dedicato alle attività ostetriche, in grado di rispondere prontamente alle emergenze quali: taglio cesareo urgente, supporto alla paziente in caso di emorragia post-partum, intervento immediato in caso di crisi eclamptica, tempestivo intervento per revisioni della cavità uterina in caso di mancato secondamento.
Inoltre la presenza costante del medico Anestesista e Rianimatore nell’Area Omogenea di Ostetricia rende possibile l’impiego dell’analgesia epidurale in travaglio di parto, oggi sempre più richiesta dalle partorienti, 24 ore su 24.
L’iniziativa risponde alla sempre maggior richiesta di “parto indolore” da parte delle donne gravide, in linea tra l’altro con quanto previsto dal D.d.L. del Ministro Turco 2006 (“Norme per la tutela dei diritti della partoriente, promozione del parto fisiologico e salvaguardia della salute del neonato”).

PATOLOGIA OSTETRICA
La Regione Piemonte ha individuato la nostra Struttura come centro di III livello per l’accettazione e la cura delle gravidanze a rischio e centro di riferimento per il Quadrante Nord-Orientale per la gestione delle gravide con patologie in gravidanza o con problemi di parto pretermine. Si deduce l’importanza del problema dall’incidenza pari al 15% dei parti. La gestione di questa attività è possibile grazie alla collaborazione nelle emergenze con il reparto di Patologia Neonatale.
E’ attivo un ambulatorio dedicato alle gravidanze a rischio che segue e valuta in tempi ravvicinati pazienti con patologie preesistenti la gravidanza, materne o fetali insorte durante la gravidanza stessa e a quelle pazienti che hanno avuto problemi nelle precedenti gravidanze. In tale ambulatorio è prevista sia l’assistenza ostetrica, che la valutazione diagnostica-ecografica all’interno dell’ambulatorio di ecografia ostetrica di III livello del nostro Reparto. L’ambulatorio si avvale inoltre della collaborazione di numerosi specialisti in base al caso clinico.
La presenza della Terapia Intensiva Neonatale di III livello e della Chirurgia Pediatrica consentono di assistere neonati prematuri e feti compromessi o con patologie degne di risoluzione chirurgica all’atto della nascita, grazie al ricorso a una strategia multisciplinare e alla presenza di servizi diagnostici con particolari competenze in ambito neonatale.
Il costante e giornaliero monitoraggio fetale con apparecchi CardioTocografici di ultimissima generazione, ecografie e doppler-flussimetrie e la presenza di personale medico altamente qualificato, permette di seguire al meglio il benessere del feto ed interrompere la gravidanza, espletando il parto, in caso di compromissione dei parametri vitali.

DICHIARAZIONE NASCITA

Le dichiarazioni di nascita vengono raccolte presso il CUP sede centrale dell’AOU, sportello A senza prendere il numero, dalle ore 13.30 alle ore 14.30 dal lunedì al venerdì.

 

AREA AMBULATORIALE

AMBULATORIO DI FOLLOW UP ONCOLOGICO
L’attività ambulatoriale di follow-up oncologico rappresenta un momento cardine nel percorso post-trattamento delle pazienti oncologiche. Gestito da medici ginecologici specializzati in oncologia ginecologica, ha come obiettivo quello di monitorare clinicamente le pazienti precedentemente sottoposte ad interventi di chirurgia onco-ginecologica dopo la dimissione dall’U.O. di Ostetricia e Ginecologia. Operando in ambito multidisciplinare in collaborazione con il G.I.C. (Gruppo Interdisciplinare Cure), rappresenta un punto di riferimento regionale per le pazienti affette da neoplasie ginecologiche nel post operatorio, offrendo una continuità della cura e di presa in carico delle donne dopo la dimissione, attraverso controlli periodici che comprendono visite mediche ed esami strumentali volti a ottimizzare il percorso di guarigione.

AMBULATORIO DI VISITA GINECOLOGICA E ECOGRAFIA GINECOLOGICA E DI ECOGRAFIA ONCOLOGICA-GINECOLOGICA
L’esame gold standard per lo studio accurato dell’anatomia pelvica e dell’apparato genitale femminile è l’ecografia transvaginale, mediante sonda specifica endocavitaria che attraverso i fornici vaginali ci permette di indagare la pelvi e gli organi pelvici e di studiarne le modificazioni fisiopatologiche, rappresentando quindi un importante contributo nella diagnostica e nel successivo management clinico della paziente ginecologica. L’utilizzo dell’ecografia addominale viene riservato a tutti quei casi in cui non è possibile indagare gli organi pelvici mediante sonda transvaginale, come in pazienti virgo oppure in pazienti ginecologiche con formazioni uterine o annessiali di dimensioni tali da non poter essere viste con la sonda endocavitaria. Coadiuvate dalla flussimetria color-Doppler che permette lo studio della vascolarizzazione delle lesioni a carico degli organi endopelvici, queste metodiche risultano essere estremamente efficaci e rivestono un ruolo fondamentale nella diagnosi precoce anche di patologie neoplastiche endometriali e ovariche in donne asintomatiche. I nostri ambulatori dispongono di apparecchi ecografici moderni per la valutazione della patologia oncologica e delle malformazioni uterine secondo i più moderni dettami della letteratura scientifica.
Inoltre è possibile eseguire l’isterosonosalpingografia per la valutazione della pervietà tubarica in pazienti affette da sterilità.

AMBULATORIO DI ENDOCRINOLOGIA GINECOLOGICA
La menopausa è una tappa fisiologica che rappresenta il termine dell’attività riproduttiva nella vita di una donna; l’età media è intorno ai 50 anni con un intervallo di normalità tra i 45 ed i 53 anni. L’ambulatorio dedicato fornisce servizi inerenti alla diagnostica e alla terapia, prefiggendosi come obbiettivo quello di fornite informazioni e consigli in ambito di prevenzione, supporto psicologico e le indicazioni in merito alle corrette abitudini adattative da adottare per poter mantenere uno stile di vita ottimale in questo delicato periodo della vita della donna.
Oltre ad occuparsi della fase climaterica, questo ambulatorio presta particolare attenzione a patologie a base  endocrinologica che interessano donne giovani quali la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS). Vi è una collaborazione sinergica con l’endocrinologo che cura l’aspetto metabolico mentre il ginecologo si occupa di valutare ecograficamente e clinicamente l’apparato genitale oltre a soffermarsi con il collega endocrinologo sugli equilibri ormonali della paziente.
Trovano inoltre uno spazio preposto per la cura ed il follow up le giovani donne desiderose di prole con patologie quali le tiroiditi autoimmuni. L’ipotiroidismo autoimmune è un disordine della tiroide ad alta prevalenza nella popolazione.

AMBULATORIO DI PATOLOGIA DEL TRATTO GENITALE DISTALE E CENTRO DI LASER-CHIRURGIA
Nell’ambito di questa unità la paziente viene presa in carico per diagnosi e terapia di patologia benigna e maligna della cervice, vagina e vulva.
L’ambulatorio di Colposcopia è un Centro di II livello per pazienti con citologia positiva provenienti dal programma regionale per lo Screening del cervico-carcinoma “Prevenzione Serena” e prenotazioni CUP. La sua attenzione è rivolta a svolgere tutta l’attività di diagnosi precoce e follow-up di patologie preinvasive del tratto genitale inferiore, e al follow-up post-trattamento di neoplasie invasive di cervice, vagina, vulva.
Il centro di laser-chirurgia è l’unico centro del Piemonte Orientate e secondo centro regionale abilitato all’utilizzo di CO2 laser per il trattamento delle lesioni pre-invasive del tratto genitale distale.
Sfruttando le radiazioni luminose nello spettro dell’infrarosso vengono eseguiti interventi di laser-vaporizzazione e di escissione delle displasie. L’intervento di conizzazione per displasie gravi o interessamento del canale cervicale è eseguito in regime ambulatoriale, sotto guida colposcopica in anestesia locale.

CENTRO DI ECOGRAFIA E DIAGNOSI PRENATALE
Nell’ambito del servizio ecografico un punto di eccellenza è rappresentato dalla diagnosi prenatale che si avvale delle metodiche più sensibili in campo scientifico.
Il servizio ecografico esegue inoltre ecografie del primo trimestre di gravidanza, ecografie morfologiche e morfologiche di secondo livello, ecocardiografie fetali, ecografie ostetriche di accrescimento tra la 32^ e la 34^ settimana di gravidanza per la valutazione della crescita fetale, della quantità di liquido amniotico e della localizzazione placentare , doppler-flussimetrie materne e fetali, monitoraggio ecografico delle gravidanze gemellari, cervicometria per lo screening del parto pretermine, ecografie 3-D.
Nell’ambito della Diagnosi prenatale Invasiva si eseguono Villocentesi e Amniocentesi avvalendosi di operatori esperti in tali procedure. Gli esami diagnostici vengono programmati in relazione all’epoca gestazionale prevista per l’esame.

CENTRO PER LO STUDIO E LA TERAPIA DELLA STERILITA’ DI COPPIA

Presso la sede di Galliate è in funzione un Servizio di Fisiopatologia della Riproduzione Umana (Centro di procreazione assistita) responsabile Dr.ssa Elisabetta Fortina.
Presso il centro è possibile eseguire, in regime di convenzione con il SSN, le procedure di Procreazione Medicalmente Assistita di II livello (FIVET – ICSI).

Le procedure di I livello comprendono :

  • stimolazione ovarica con gonadotropine
  • monitoraggio ecografico dell’ ovulazione
  • inseminazione intrauterina

Le procedure di II livello, comprendono:

  • la fecondazione in Vitro ed Embryo Transfer (FIVET)
  • la fecondazione in Vitro con Iniezione Intracitoplasmatica dello Spermatozoo (ICSI)
  • la criconservazione di gameti maschili, femminili ed embrioni.

Per accedere al Centro di Procreazione Assistita è sufficiente l’impegnativa del medico di base. La lista di attesa è di circa 30-60 giorni, dato che colloca il C.P.A. fra i centri con liste d’attesa più virtuose. A seguito di un primo colloquio con la coppia viene scelta la tecnica più adatta e la coppia verrà seguite durante tutto il percorso di PMA.

Ambulatorio Centro di Procreazione Assistita
Tel: 0321 805375, dalle ore 8.00 alle ore 15.00, dal lunedì al venerdì, con impegnativa del medico di medicina generale.

Nello “standard di servizio📎” vengono definite le caratteristiche del servizio erogato, delle sue eccellenze e delle principali linee di sviluppo

Ambulatori:

Colposcopia

Endocrinologia ginecologica

Ambulatorio visite ginecologiche e eco tv

Ambulatorio follow-up ginecologico

Ambulatorio test combinati

Ambulatorio ecografie morfologiche

Ambulatorio patologia della gravidanza

Prenotazioni:
allo sportello segreteria da lunedì a venerdì dalle ore 8.00 alle ore 15.30;
telefonicamente al numero 0321 3733074, dalle ore 14.00 alle 15.30 da lunedì a venerdì.

.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.

IVG chirurgia e farmacologia  (RU486)
Accesso diretto e inserimento in lista da parte del personale

Ambulatorio ecografie ostetriche di II livello (viene prenotata dal medico ginecologo curante)

.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.

Bilanci di salute (esami pre-parto)
Prenotazione:
telefonica al numero 0321 3732113 dalle ore 8.30 alle 15.00 da lunedì al venerdì;
e-mail: ostgin.amb@maggioreosp.novara.it

.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.

Ambulatorio cardiotocografia (monitoraggio prima del parto)
Prenotazione telefonica al numero 0321 3733671, dal lunedì al venerdì.

.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.

Ambulatorio Centro di Procreazione Assistita
Prenotazioni:
Tel: 0321 805375, dalle ore 8.00 alle ore 15.00, dal lunedì al venerdì, con impegnativa del medico di medicina generale.

.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.

Pap test e tamponi vaginali vengono eseguiti e prenotati dall’ASL NO.