ti trovi in: Attività assistenziale > Elenco delle strutture sanitarie > Padiglione H > Medicina Trasfusionale

Dipartimento interaziendale funzionale medicina dei laboratori
MEDICINA TRASFUSIONALE

Contatti

0321.3733619

0321. 3733623

sit.dir@maggioreosp.novara.it

sit.cpse@maggioreosp.novara.it

sit.segre@maggioreosp.novara.it

Sede – Novara, corso Mazzini 18

Ubicazione struttura e ambulatori:  padiglione H – primo piano >>

Struttura certificata

ospedale-maggiore-di-novara-certificazione-struttura-sanitaria-iso-9001-2015

Direttore

Dottor Gennaro MASCARO

Medici:
Pierangelo BESCAPE’,Gian Battista BINELLO, Paola CARLINO, Luisella FERRARI Maria RIZZO, Damiano SOLAZZO, Chiara VENDRAMIN

Biologi:
Marina GASTALDI

La struttura complessa Servizio Immunoematologia e Medicina Trasfusionale (SIMT) è una organizzazione complessa il cui compito principale consiste nella raccolta, lavorazione, conservazione, assegnazione, distribuzione del sangue umano ed emovigilanza su incidenti o reazioni indesiderate.
Particolare attenzione è posta alla sicurezza trasfusionale mediante l’ esecuzione di controlli di qualità su gli emocomponenti prodotti e mediante l’ attuazione di test di screening sui donatori basati su reazioni polimerasiche a catena (PCR); queste metodiche sono state introdotte come esame di legge aggiuntivo al fine di rilevare la possibile presenza , nel plasma dei donatori,dell’ RNA del virus dell’ epatite C e del virus responsabile dell’Immunodeficienza acquisita e del DNA del virus dell’epatite B,con conseguente riduzione del periodo finestra dell’ infezione.

Inserito all’interno dell’ Azienda ospedaliera il SIMT, garantisce il supporto trasfusionale a tutti i pazienti ricoverati, a quelli in day hospital nonché ambulatoriali, domiciliari e cliniche convenzionate.

Impegno maggiore all’ interno dell’ Azienda è dedicato alle seguenti aree:

– Settore urgenza /emergenza
– Cardiochirurgia ed altri interventi di Chirurgia elettiva :Traumatologia, Neurochirurgia, Chirurgia Vascolare,Chirurgia Maxillo Facciale, Chirurgia Toracica Odontostomatologica, Urologica ecc.
– Ematologia
– Oncologia
– Centro trapianti renali
– Patologia Neonatale
– Centro per la Thalassemia

Il sistema informatizzato di collegamento interno permette l’identificazione del donatore dal momento dell’accesso alla segreteria , alla successiva accettazione dell’evento trasfusionale con collegamento alle bilance di prelievo (interfacciate), sino al settore produzione emocomponenti che porta alla generazione di unità
trasfondibili.

Il sistema consente la trasmissione automatizzata di tutti i dati inerenti la donazione evitando trascrizioni intermedie e possibili cause di errore nell’identificazione donatore – unità.

La struttura trasfusionale svolge inoltre attività ambulatoriali per donatori e pazienti.

Rientra tra i compiti del SIMT mantenere rapporti di collaborazione con le Associazioni dei donatori, inviare plasma all’ industria regionalmente convenzionata per la produzione di emoderivati e/o diagnostici, coordinare, con i medici di medicina generale del territorio, il supporto trasfusionale per i pazienti ambulatoriali o domiciliari allettati.

L’ unità operativa è organizzata in nove settori di produzione:

Settori di Produzione
Immunoematologia
Aferesi
Selezione – Prelievo del donatore.
Produzione – Controllo Qualità Emocomponenti
Sierologia – Validazione Emocomponenti
Biologia Molecolare
Esportazione Emocomponenti
Predepositi – Salassi terapeutici
Ambulatorio Trasfusionale

Il SIMT è in grado di fornire i seguenti emocomponenti:

Sangue intero omologo e autologo
Emazie concentrate omologhe e autologhe
Emazie prive di buffy coat omologhe e autologhe
Emazie di II livello : filtrate, irradiate, lavate
Unità staminali autologhe ( da congelamento)
Unità pediatriche ad ematocrito prestabilito
Unità ricostituite per exanguinotrasfusione
Concentrati piastrinici da aferesi (deleucocitati / filtrati / irradiati/lavati)
Concentrati piastrinici da pool di piastrine random(deleucocitati / filtrati / irradiati/lavati)
Concentrati piastrinici da pool da buffy coat (deleucocitati / filtrati / irradiati/lavati)
Concentrati piastrinici da sacca singola
Plasma fresco congelato da sacca singola
Plasma fresco congelato da aferesi
Plasma privo di crioprecipitato
Crioprecipitato
Gel piastrinico autologo e omologo
Plasma inattivato (blu di metilene)

L’ attività di servizio comprende:

– Gestione urgenze / emergenze
– Esecuzione di indagini immunoematologiche .
– Assegnazione e distribuzione degli Emocomponenti
– Consulenza di Medicina Trasfusionale ed Autotrasfusionale
– Supporto Terapeutico Aferetico in patologie dismetaboliche, ematologiche e neurologiche
– Raccolta di Cellule Staminali per autotrapianto.
– Salasso terapia.
– Raccolta e stoccaggio unità autologhe
– Gestione Trasfusioni ambulatoriali.
– Esecuzione NAT per altri SIT
– Prevenzione MEN e controllo gravidanza a rischio

L’ unità è organizzata in nove settori produttivi.

Il settore immunoematologico , rivolto a donatori, pazienti e utenti esterni, si occupa del gruppaggio e tipizzazione eritrocitaria, dello screening e identificazione anticorpale, della compatibilizzazione sanguigna donatore/ricevente, dell’ assegnazione di sangue ed emocomponenti, nonché della ricerca di agglutinine a freddo e test di Ham.
Il settore fornisce a tutti i pazienti che necessitano sangue e /o suoi componenti prodotti dotati del più alto grado di sicurezza possibile a norma delle vigenti leggi come, per esempio, plasma inattivato e/o quarantenato.
Al fine di prevenire immunizzazioni particolare attenzione è rivolta alle pazienti in età fertile: l’ assegnazione delle unità di sangue avviene nel rispetto dei principali sistemi eritrocitari (Fenotipo Rh e Sistema Kell /Cellano ) secondo la metodica del Type and Screen ( TS);tale prassi è adottata anche in caso di pazienti ematologici e oncoematologici di giovane età, nonché di soggetti politrasfusi candidati al trapianto di organi o di midollo.

E’ attivo presso il SIT il servizio di emaferesi che si occupa dello scambio plasmatico in pazienti affetti da patologie oncoematologiche, neurologiche, autoimmuni e dislipidemiche, nonché di peculiari situazioni di infezioni / intossicazioni acute quali epatiti fulminanti, intossicazioni da amanita falloide e simili, rigetto di organi trapiantati. Questo settore opera su pazienti ricoverati all’ interno dell’ Azienda , in stretta collaborazione con le divisioni di degenza e,come centro di riferimento per il territorio di competenza, su utenti ambulatoriali.
Il trattamento delle ipercolesterolemie familiari avviene mediante utilizzo di metodiche all’ avanguardia, cicli di LDL aferesi mediante filtrazione, programmate direttamente al SIT con sedute ambulatoriali.
In collaborazione con le divisioni ospedaliere di interesse oncoematologico, è attiva la raccolta di cellule staminali per autotrapianto di midollo osseo e il settore per il congelamento cellulare.

Il SIT è impegnato nel reclutamento e selezione dei donatori volontari con raccolta giornaliera del sangue in situ e raccolte infrasettimanali e domenicali sul territorio, possibili grazie all’ impegno diretto delle Associazioni dei donatori e dei gruppi aziendali. L’ attività sui donatori svolta in loco (ore 8 -10,30 nei giorni feriali, 8-11 il 1° sabato del mese) riguarda sia il prelievo di sangue intero che di emocomponenti da aferesi (plasma, plasma- piastrine, piastrinoaferesi , aferesi multiple). In corrispondenza della donazione è consegnato , su richiesta, un attestato per permesso retribuito a norma di legge (n.107 4/5/90). I referti relativi agli esami effettuati sono inviati direttamente a domicilio; eventuali alterazioni sono tempestivamente comunicate o all’ interessato o al Responsabile di sezione ; in questo caso, per tutela della privacy, è comunicata la necessità generica di ripresentarsi al SIT per comunicazioni.
I criteri di selezione, altamente restrittivi, garantiscono l’idoneità del sangue raccolto. Particolare attenzione, sia di tipo organizzativo che preventivo, è rivolta alla tutela del donatore: l’ assistenza infermieristica è sempre garantita durante tutto il tempo di permanenza in sala prelievi , climatizzata e dotata di apparecchio radio – televisivo.

L’ attività della sala prelievi si articola, a partire dalle ore 10,30, in un secondo settore che si occupa, sia in regime di ricovero che ambulatoriale, della valutazione e del prelievo di pazienti candidati ad interventi programmati, aderenti ai protocolli di autodonazione; in caso di immobilizzazione di pazienti ricoverati , il prelievo è effettuato direttamente al letto del paziente.
Il settore si occupa inoltre del trattamento mediante salasso terapeutico o eritroaferesi manuale di pazienti ambulatoriali poliglobulici; tutta l’ attività, onde garantire tempi minimi di attesa, si svolge su prenotazione.

L’ambulatorio trasfusionale, consente l’accesso diretto di pazienti con necessità trasfusionali ; permette di effettuare immediatamente sia controlli emocromocitometrici che , in loco e in giornata , eventuali trasfusioni di qualsiasi tipo di emocomponenti.

Il laboratorio di sierologia si occupa dell’ effettuazione degli esami di legge su tutte le unità donate, gli esami emocromocitometrici su donatori afferenti al Centro. Gli esami di chimica-clinica e di legge previsti sui donatori periodici sono eseguiti dal laboratorio di chimica – clinica dell’ Azienda.

Il settore di biologia molecolare, rivolto esclusivamente ai donatori, si occupa della determinazione di HCV-RNA,HIV-RNA e HBV-DNA su tutte le unità di sangue e/o emocomponenti appartenenti a donatori afferenti al SIT e di altri centri. La metodica utilizzata è il test Cobas taqscreen MPX della ditta Roche, basata sulla reazione polimerasica a catena (PCR).

Il settore controllo- produzione emocomponenti si occupa della produzione dal sangue intero ed emazie sia omologo che autologo, di emazie concentrate, emazine prive di buffy-coat, filtrate e/o irradiate e/o lavate; unità pediatriche e concentrati piastrinici da aferesi, pool, buffy coat o sacca singola, nonché di plasma fresco da aferesi o sacca singola da inattivare o quarantenare; tutti gli emocomponenti possono essere forniti (su indicazione) come prodotti di II livello: lavati e/o filtrati e/o irradiati.

Il settore esportazione plasma si occupa del confezionamento e dell’ invio mensile del plasma all’industria convenzionata in cambio della fornitura di emoderivati alla Farmacia ospedaliera e plasma inattivo al SIMT.

Tutta l’ attività della struttura è svolta all’ interno del reparto.