ti trovi in: Attività assistenziale > Elenco delle strutture sanitarie > Padiglione A > Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza (DEA)

Dipartimento Emergenza ed Accettazione
MEDICINA E CHIRURGIA D’ACCETTAZIONE E D’URGENZA (DEA)
Strutture semplici
MEDICINA D’URGENZA

Contatti

0321.3733247

0321.3733366

Sede – Novara, corso Mazzini 18

Ubicazione struttura e ambulatori:  padiglione A – piano terra >>

Direttore

Professor Gian Carlo AVANZI

Medici:
Giuseppe BARBERA, Filippo BATTAGLIA, Marcello BIGLIOCCA, Matteo BRUSTIA, Francesco CARUGNO, Luigi Mario CASTELLO, Francesca CORLIANO, Paola FANCHINI, Lisa FRANZOSI, Francesca GUIDETTI, Annamaria LIMONCINI, Alessandro MARINOSCI, Anna MARTONE, Paola MARTINO, Mirta MENEGATTI, Rossella MOLINARI, Sophie NEGRO, Alessandra ROSINA, Luca ROSSI, Sergio STURIALE, Isabella ZANOTTI

Struttura semplice:
Luigi Mario CASTELLO
Responsabile struttura semplice “Medicina d’urgenza”

PRONTO SOCCORSO MEDICO, CHIRURGICO E TRAUMATOLOGICO PER ADULTI

• ACCETTAZIONE (TRIAGE)
• ATTESA
• VISITE MEDICHE
• ESAMI RADIOLOGICI
• ESAMI DI LABORATORIO
• OSSERVAZIONE MEDICA DEI PAZIENTI
• DIMISSIONE

L’ accesso alle sale visite del Pronto Soccorso e’ regolato con il metodo triage globale che permette di selezionare gli utenti secondo la gravita’ e l’area di competenza medica.

E’ una postazione computerizzata dalla quale un infermiere professionale, appositamente addestrato,
• verifica i dati anagrafici del paziente,
• richiede informazioni sui disturbi che lo hanno indotto a presentarsi in Pronto Soccorso rileva i parametri vitali
• e, in base a questi, gli attribuisce il codice di precedenza (rosso, giallo, verde o bianco) e decide da quale specialista dovra’ essere visitato
• in acordo con protocolli approvati dalla direzione somministra farmaci antidolorifici e richiede esami diagnostici.

CODICE ROSSO
E’ attribuito ai pazienti che si presentano con funzioni vitali critiche (pressione arteriosa, frequenza cardiaca, ritmo cardiaco, frequenza respiratoria, ossigenazione del sangue ), tali da configurare un pericolo immediato per la vita o per un organo maggiore.
Il paziente con codice rosso viene immediatamente assistito dal medico in servizio nella sala visita assegnata dal triage (l’assistenza prestata a pazienti meno gravi gia’ presenti nella stessa sala viene sospesa e rimandata ad un tempo successivo).

CODICE GIALLO
E’ attribuito ai pazienti che si presentano con funzioni vitali non critiche (quindi senza pericolo immediato per la vita), ma instabili e quindi suscettibili di peggioramento anche rapido, con potenziale pericolo per la vita o per un organo maggiore nei minuti o nelle ore successive.
Il paziente con codice giallo viene immediatamente assistito da un infermiere professionale che esegue tutti i necessari preliminari per l’ intervento del medico (incannulamento di vene, ECG, esami ematochimici; posizionamento di cateteri urinari); il medico interviene appena terminata l’ assistenza ai pazienti con codice rosso o immediatamente, su chiamata dell’ infermiere professionale responsabile.

CODICE VERDE
E’ attribuito ai pazienti che si presentano con funzioni vitali stabili e non critiche con minimo rischio per la vita o per organi maggiori nelle 6-12 ore successive.
Il paziente con codice verde viene inviato in sala d’ attesa e chiamato nella sala visita assegnata dal triage quando sia l’ infermiere professionale che il medico in servizio in quella sala abbiano completato l’ assistenza ai pazienti con codice rosso o giallo.
Se sono presenti in sala d’ attesa altri pazienti con codice verde il medico della sala visita decide la precedenza in base al tipo di disturbo riferito al momento del triage e non in base all’ ordine d’ arrivo.
Il tempo ottimale d’attesa dei pazienti con codice verde è inferiore a 90 minuti in condizione di normale afflusso di pazienti.

CODICE BIANCO
E’ attribuito ai pazienti che si presentano con funzioni vitali stabili e non critiche (benche’ non necessariamente normali) portatori di patologie croniche o di patologie acute di minore entita’, con rischio minimo o nullo per la vita o per organi maggiori entro le 24 ore successive.
Il paziente con codice bianco viene inviato in sala d’ attesa e chiamato nella sala visita assegnata dal triage quando sia l’ infermiere professionale che il medico in servizio in quella sala abbiano completato l’ assistenza ai pazienti con codice rosso, giallo e verde.
Se sono presenti in sala d’ attesa altri pazienti con codice bianco il medico della sala visita decide la precedenza in base al tipo di disturbo riferito al momento del triage e non in base all’ ordine d’ arrivo.
Il tempo ottimale di attesa dei pazienti con codice bianco in condizione di normale afflusso è inferiore a 6 ore.

Attesa
Nella sala d’ attesa sostano i pazienti con codici bianchi e verdi in attesa della chiamata presso la sala visita assegnata dal triage ed i relativi accompagnatori.
Per evitare ai pazienti i disagi del sovraffollamento e’ ordinariamente consentita la sosta in sala d’ attesa ad un solo accompagnatore per ciascun paziente.

I pazienti che si allontanano dalla sala d’ attesa senza avvisare il personale infermieristico e non rispondono alla chiamata in sala visita devono ripetere la procedura di triage ed essere nuovamente messi in attesa.

Visite mediche
• sala visita di medicina interna (telefono 0321/3733.314).
E’ attiva 24 ore su 24; viene gestita da un medico specialista in servizio presso una divisione di Medicina Interna dell’ ospedale.
• sala visita di chirurgia (telefono 0321/3733.924).
E’ attiva 24 ore su 24; viene gestita da un medico specialista in servizio presso una divisione di Chirurgia dell’ ospedale e da un infermiere professionale del Pronto Soccorso.
• sala visita di traumatologia-ortopedia (telefono 0321/3733.514).
E’ attiva dalle 8 alle 22 di tutti i giorni; viene gestita da un medico specialista in servizio presso la divisione di Traumatologia dell’ ospedale e da un infermiere del Pronto Soccorso.
Nell’ orario di chiusura di questa sala, il triage assegna i pazienti con patologie traumatiche alla sala visita di chirurgia.
• sala visita medico 118 è attiva dalle 8 alle 20 di tutti i giorni; viene gestita da un medico del SET 118. Nell’orario di chiusura di questo ambulatorio il triage assegna i pazienti agli ambulatori internistico e chirurgico.
• sala visita del medico generico (telefono 0321/3733.756).
E’ attiva dalle 8 alle 20 , nei giorni in cui si rende disponibile un medico generalista.
Nell’ orario di chiusura di questa sala, il triage assegna i pazienti con patologie internistiche alla sala visita di Medicina Interna o del118.
I medici in servizio nelle sale visita non forniscono per telefono informazioni sui pazienti visitati, né consulenze per i pazienti a domicilio.

Esami radiologici
Gli accertamenti radiologici richiesti in Pronto Soccorso vengono eseguiti dal servizio di radiologia d’ urgenza, presso il Pronto Soccorso stesso (Radiologia D.E.A) attivo 24 ore su 24.
Il paziente (o l’ ausiliario che lo accompagna) consegna la richiesta allo sportello radiologico D.E.A. e quindi si reca nella vicina saletta in attesa della chiamata da parte del tecnico di radiologia.

Esami di laboratorio
Il Laboratorio Analisi D.E.A e’ attivo 24 ore su 24 ed esegue gli esami del sangue e dell’ urina richiesti dai medici in servizio presso il Pronto Soccorso.
(N.B. Tra gli esami disponibili non sono compresi test microbiologici, ormonali e colesterolo).
L’ esito dei test e’ consegnato al paziente dal medico che lo ha visitato al momento della dimissione dal Pronto Soccorso.

Osservazione medica dei pazienti
L’OBI ( Osservazione Breve intensiva, telefono 0321/3733.468) e’ un reparto dotato di 6 posti letto destinati all’ osservazione medica dei pazienti del Pronto Soccorso per un periodo massimo di 12 ore, ulteriori 4 posti sono disponibili in barella o in poltrona.
E’ gestito da infermieri professionali e medici del Pronto Soccorso.Il periodo di osservazione ha lo scopo di valutare l’ andamento delle condizioni del paziente e la risposta alle terapie effettuate.
Al termine dell’ osservazione il medico di competenza decidera’ se e’ necessario ricoverare il paziente nel proprio reparto o se e’ possibile rimetterlo alle cure del medico di famiglia.
• assistenza ai degenti: ciascun paziente può essere assistito da un solo accompagnatore dietro autorizzazione degli infermieri; se non dispone di un accompagnatore di fiducia può sceglierne uno a pagamento tra quelli autorizzati dalla Direzione Sanitaria, richiedendo l’ apposito elenco agli infermieri in servizio.
• orari di visita per gli esterni: 12.30-14.00 e 19.00-20.00
• telefonate: i degenti possono effettuare telefonate private servendosi dei telefoni cellulari e dei telefoni ubicati nel corridoio del padiglione B (accettazione); solo in casi di eccezionale gravita’ potranno utilizzare il telefono di servizio della degenza temporanea.
• comunicazioni urgenti ai famigliari: i parenti del degente devono fornire al personale infermieristico un recapito telefonico affidabile a cui rivolgersi per eventuali comunicazioni.

Dimissione
• documentazione di dimissione: il documento ufficiale di dimissione dal Pronto Soccorso e’ il verbale di dimissione, compilato col computer.
Questo documento contiene le informazioni relative alla causa dell’ accesso, all’ andamento clinico durante il periodo di osservazione (sia dal punto di vista medico che infermieristico), agli esami, alle consulenze specialistiche e alle terapie eseguite. Accanto alla descrizione delle misure adottate e’ riportato il nome e cognome di chi le ha eseguite (medico o infermiere). Il verbale inoltre contiene la diagnosi ed i consigli terapeutici indirizzati al medico curante.
In caso di smarrimento, una copia di questo documento può essere ottenuta, dietro richiesta scritta, dalla Direzione Sanitaria dell’ ospedale.
• trasporto del paziente: i pazienti impossibilitati ad impiegare mezzi propri possono essere trasportati in autolettiga o in taxi, a proprie spese.

Il servizio deve essere richiesto direttamente dal paziente o dai suoi assistenti ai seguenti recapiti:

autoambulanze:
C.R.I. di Novara (tel. 0321/402535);

Novara Soccorso (tel. 0321/456600);

Croce di Sant’Andrea Biandrate (0321/838993)

G.R.E.S. Sizzano (tel.0321/820560);

Croce Costantiniana (tel. 0321/653828)

S.R.E Grignasco (tel. 0163/418617);

G.V.A.V. Nebbiuno (tel. 0322/280117);

V.S.C S. Maurizio d’ Opaglio (tel. 0322/96667);

radiotaxi: tel. 0321/691999.

PRONTO SOCCORSO MEDICO E CHIRURGICO PER BAMBINI

Svolge attivita’ di assistenza ai pazienti di eta’ fino a 16 anni, tranne che per le patologie traumatologiche, che vengono sempre valutate presso il Pronto Soccorso per adulti.

Il Pronto Soccorso pediatrico e’ ubicato al primo piano del Padiglione E.

PRONTO SOCCORSO OSTETRICO/GINECOLOGICO

E’ ubicato al secondo piano del Padiglione E.

Raggiunto il padiglione E si devono seguire le indicazioni per i reparti di Ostetricia-Ginecologia.

Le pazienti che presentino disturbi correlati con la gravidanza o di pertinenza degli organi genitali possono accedere direttamente al Pronto Soccorso ostetrico/ginecologico.